Mochi logo

Login



Chi è online

 124 visitatori online

Calendario Eventi

Mese precedente Agosto 2018 Prossimo mese
D L M M G V S
week 31 1 2 3 4
week 32 5 6 7 8 9 10 11
week 33 12 13 14 15 16 17 18
week 34 19 20 21 22 23 24 25
week 35 26 27 28 29 30 31
Home
Warning
Benvenuto nel sito del Comprensivo Mochi
Incontro con la polizia ferroviaria PDF Stampa E-mail
Lunedì 12 Marzo 2018 14:30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 16 marzo le classi terze dell'istituto hanno incontrato i funzionari della polizia ferroviaria nell'ambito del progetto trasversale di Educazione alla convivenza civile. Durante il loro intervento, gli agenti hanno parlato dei pericoli connessi alla frequentazione degli ambienti ferroviari (treni, stazioni) e hanno dato consigli su come muoversi negli stessi. Hanno inoltre mostrato ai ragazzi le conseguenze dei vari comportamenti a rischio, talvolta adottati per superficialità e scarsa attenzione al pericolo.

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Marzo 2018 10:18
 
COMUNICATO N. 79 - INDIZIONE SCIOPERO DEL 8 MARZO 2018 PDF Stampa E-mail
Sabato 03 Marzo 2018 11:19

COMUNICATO  N. 79

INDIZIONE SCIOPERO DEL 8 MARZO 2018

Allegati:
Scarica questo file (COMUNICATO N. 79 - INDIZIONE SCIOPERO DEL 8 MARZO 2018.pdf)Indizione Sciopero Del 8 Marzo 2018[Comunicato n. 79]270 Kb
 
SAFER INTERNET DAY PDF Stampa E-mail
Martedì 13 Febbraio 2018 08:49

Safer Internet Day è una giornata internazionale di sensibilizzazione per i rischi dell'internet istituita nel 2004 dall'Unione europea.

Ricorre il secondo giorno della seconda settimana del mese di febbraio di ogni anno. A livello comunitario, l'iniziativa è coordinata dalla rete Insafe. Nei singoli Paesi membri dell'UE, le iniziative volte a promuovere un uso consapevole della rete fanno capo ai rispettivi Safer Internet Center nazionali. In Italia, tale funzione è svolta dal progetto Generazioni Connesse coordinato dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca che unisce in un Consorzio l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza, la Polizia Postale e delle Comunicazioni, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, la Cooperativa E.D.I., l'Università La Sapienza di Roma, l'Università degli Studi di Firenze, il sito web Skuola.net e il Movimento Difesa del Cittadino.

Il nostro istituto ha partecipato a questa iniziativa promuovendo uno scambio tra classi: studenti della classe 2B, che avevano approfondito il tema del bullismo e del cyberbullismo, hanno fatto "lezione" ai compagni della classe 1B. Si è trattato di un bel momento di scambio di opinioni e di interazione tra pari.

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Febbraio 2018 16:42
 
VADEMECUM GENERAZIONI CONNESSE PDF Stampa E-mail
Venerdì 16 Febbraio 2018 17:03

Il nostro istituto partecipa al progetto del Miur Generazioni Connesse

Il progetto è coordinato dal MIUR, in partenariato col Ministero dell’Interno-Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, Università degli Studi di Firenze, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Skuola.net, Cooperativa E.D.I. e Movimento Difesa del Cittadino, Agenzia Dire.

Tra le diverse azioni previste dal progetto vi sono:

  • Una campagna di comunicazione e sensibilizzazione ad ampio raggio, attraverso l’utilizzo di canali media tradizionali, media online e social media
  • Attività di formazione (online e in presenza) rivolte in maniera specifica alle comunità scolastiche (insegnanti, bambini/e, ragazzi/e, genitori, educatori) che intraprenderanno un percorso dedicato.
  • Il coinvolgimento diretto dei giovani
  • Attività di informazione e sensibilizzazione
  • Il rafforzamento della Helpline di Telefono Azzurro, a sostegno del Progetto (1.96.96), un servizio in grado di fornire supporto, in particolare a bambini, adolescenti e genitori, in merito a esperienze negative e/o problematiche inerenti l’utilizzo dei Nuovi Media;
  • Il rafforzamento di due Hotline (www.azzurro.it di Telefono Azzurro e www.stop-it.it di Save the Children) riservate agli utenti della Rete per segnalare la presenza online di materiale pedopornografico.

Il Progetto si avvale inoltre del contributo scientifico dell’Università degli Studi di Firenze e dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, nonché della presenza di Skuola.net, una delle community di riferimento per gli studenti, quale canale privilegiato di comunicazione bidirezionale con i giovani.

Anche nel nostro Istituto sono presenti referenti del Progetto che si stanno formando e stanno mettendo a punto un documento di e-policy.

La Policy di e-safety (e-policy) è un documento programmatico autoprodotto dalla scuola volto a descrivere:

  • il proprio approccio alle tematiche legate alle competenze digitali, alla sicurezza online e ad un uso positivo delle tecnologie digitali nella didattica,
  • le norme comportamentali e le procedure per l’utilizzo delle Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) in ambiente scolastico,
  • le misure per la prevenzione,
  • le misure per la rilevazione e gestione delle problematiche connesse ad un uso non consapevole delle tecnologie digitali.

A tal proposito, oltre alle iniziative rivolte agli studenti di cui abbiamo già scritto in un articolo della settimana scorsa, abbiamo ritenuto utile riproporre in allegato il VADEMECUM per affrontare con i nostri alunni e i nostri figli le molteplici problematiche legate all'uso della rete

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Marzo 2018 10:14
 
IL GIORNO DEL RICORDO PDF Stampa E-mail
Domenica 11 Febbraio 2018 18:38

Il giorno 9 febbraio 2018 la classe 3E della dell’Istituto Comprensivo “F. Mochi” di Levane ha partecipato alla cerimonia commemorativa che si è tenuta presso il Giardino dei Martiri dell’Istria a Levane.

Durante la celebrazione è stata deposta dai ragazzi della scuola una corona di alloro alla lapide che ricorda i tragici eventi dei massacri delle foibe.

Il “giorno del ricordo”, che si celebra in tutta Italia il 10 febbraio, è stato istituito con la legge 30 marzo 2004 n. 92,  e rappresenta la  giornata nazionale per ricordare gli "infoibati" e le altre vittime delle persecuzioni, dei massacri e delle deportazioni occorse in Istria, in Dalmazia e nelle province dell'attuale confine orientale italiano durante l'ultima fase della seconda guerra mondiale e negli anni successivi.

Alla manifestazione, oltre ai rappresentanti dell’Associazione Nazionale “Venezia Giulia e Dalmazia" e alle Associazioni Combattentistiche e alle autorità civili e militari, era presente anche Claudio Bronzin che, all’epoca bambino, sopravvisse all'attentato nell’estate del 1946 sulla spiaggia di Vergarolla a Pola.

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Febbraio 2018 16:42
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 8 di 115

Registro elettronico

Sponsor



Ultime notizie

I più letti


Powered by Mochi!. Designed by: Free Joomla Theme vps Valid XHTML and CSS.